Questo breve testo è tratto da uno spettacolo teatrale di Claudio Bisio: "Aspettando Godo". io l’ho trovato divertente ma anche interessante sulla filosofia che ci sta alle spalle. ho eliminato alcune battute che facevano riferimentoa parti precedenti dello spettacolo.

"[…]
Anche il concetto di Consumismo
questa aprola che una volta ci faceva… un po’ paura…cioè una volta tra andare in albergo o in sacco a pelo… Sacco a Pelo!
però pensandoci bene e maturando… non è poi così brutto il consumismo… certo se tu dormi tutto il giorno non fai del consumismo ma basta che tu vivi, cammini fai del consumismo… non so fra un po’ queste scarpe saranno piene di consumismo e dovrò cambiarle ma magari ho fatto delle cose belle.
Un giorno stavo facendo consumismo con un mio amico
all’improvviso siam passati davanti ad un engozio Hi-Fi
Lui mi fa: <<Fermo! Guarda lì!>>
e mi fa vedere un video registratore: Hi-Fi, stereo, a colori, col fermo-immagine e il telecomando digitale.
E poi mi dice: <<Guarda là!>> e me ne fa vedere un altro, non era neanche un videoregistratore… era solo un lettore, mono, bianco e nero… non so come funzionava: mettevi una cassetta a colori e la vedevi in bianco e nero.
non c’era neanche il telecomando, c’era solo un perettino tipo abatjure.
E mi dice <<Secondo te qual’è meglio ?>>
Non era facile… dovete ricordare il concetto di consumismo… sentivo odore di tranello.
<<Bisognerebbe provarli…a volte il perettino funziona meglio del telecomando digitale…>>
<<Stai attento!>>
<<Ma è per te ?>>
<<Si sai volevo comprarlo…>>
<<Ah beh… allora cambia tutto…>> sai uno di quelli che non si lava…con la barba insomma un po’ un reduce…
<<Beh effettivamente se è per te…per l’uso che ne fai tu…>>
<<Stai attento…>>
<<Lo so che devo stare attento…>>
<<A me sembra che… a me sembra meglio quello là>> (indica quello moderno)
<<Anche a me>> mi dice lui
Meno male non era un trabocchetto
però mi dice: <<Vedi… però quello lì costa due milioni e ottocentomila lire e quell’altro seicentomila lire…>>
<<Neanche costasse due milioni e otto quella cagata…>>
<<Eh però vedi io due milioni e otto non li ho; quasi quasi compro quell’altro>>
Mi è venuta su una tristezza…non mi era simpatico ma me lo evdevo a casa col perettino.
Allora ho avuto un’intuizione… gli ho detto:
<<Tu devi Sublimare il Consumismo>>
<<Cioè ?>>
<<Non è facile spiegare… Tu rinuncia del tutto>>
<<Cioè ?>>
<<Tu rinuncia del tutto.. Piuttosto che vedere un film: mono, bainco e nero col perettino e meglio non vederlo a colori , stereo col telecomando digitale>>
<<Cioè ?>>
<<Scusa… piuttosto che vedere un film così-così è meglio non vederlo nel migliore dei modi>>
<<Eh veramente si può!>>
<<Si certo…>>
<<Sei un amico!>>
[…]
Io questo concetto lo applico anche nella mia vita, non so… con le ragazze… piuttosto che avere una ragazza così-così è meglio non avere un figone della madonna… che almeno non cel’hai ma almeno… e che si sente potrebbe anche non averne tre o quattro e questo è bello insomma…" 

Ora sparate le vostre considerazioni  

 
P.S: ovviamente la comicità era espressa molto dalla gestualità e dalle facce di Bisio ma vi assicuro che è divertente.
Annunci

Un pensiero su “Sublimazione del Consumismo

  1. E\’ un\’ardua lotta quella tra Consumismo, Qualunquismo, Sciattoneria, Proletariato e Classe Dominante. E\’ la dicotomia che la vita ci pone davanti. E\’ il sinolo delle nostre avventure. La scelta di non scegliere, Kant l\’avrebbe bocciata come una "Scelta attiva" a prescindere. Perchè chi sceglie di non scegliere di fatto da compiuto una scelta. Ora, lo stesso discorso lo potremmo applicare a mille cose… la mia opinione e che non c\’è opinione, nè scelta. Ma solo perchè. Bisogna chiedersi: perchè Consumismo? e Perchè Qualunquismo? Perchè  la scelta? E perchè Scegliamo? Perchè possiamo? Ma soprattutto… perchè "perchè"?
     
    La risposta la troviamo nello SCOPO. E\’ la nostra ragione. Non la ratio…ma la causam. E credo che se ponderiate a fondo scoprirete che il "perchè" non è altro che un elusione di quell\’ineffabile paura che ci aleggia nel cuore… la paura della vanità dell\’universo… e allora non ci rimane che eludere gli elusori… scegliendo… il meglio…egoisticamente…
     
     
    Ogni uomo è un isola…
     
     
    IshAtBuL Uro KhaN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...