Passo, come fantasma fra la gente;
Arido nel cuore, vuoto d’amore
Cinico nel pensiero, pieno di tedio
Sogni e speranze passano e si spengono sulla mia pelle insensibile.
 
Le parole si perdono negli echi afoni di amicizie flebili ed insipide.
Amici sempre lontani, troppo per i miei desideri inquieti ed indecisi
Mai, cercano o donano un sincero abbraccio, una spontanea carezza.
Teneri ed intimi contatti.
Ed il cuore inardisce e secca.
Rovo senz’acqua ne sole.
Spina arida e pungente, la mia parola
figlia dell’insofferenza, frutto dell’amicizia scontata
si nutre di ricordi sbiaditi.
 
di William Bonacina
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...