Straniero, cammino
Il mio paese, la mia terra
Attraverso luoghi di un infanzia ora lontana
Con le adulte dita, sfioro muri un tempo maestosi
Con gli adulti piedi, cammino lungo distanze che paria chilometriche.
 
Per le strade della mia fanciullezza vago
Solo
Straniero
Non incontro alcuno, solo i luoghi
Ormai corrotti dal cambiamento
Fanno riaffiorare i ricordi incrinati.
 
Ed io, solo, coi miei ricordi
Spezzati
Distrutti ma non persi
Straniero e cresciuto, cammino
Il mio paese, la mia terra
 
di William Bonacina
 
Annunci

Un pensiero su “Straniero Cammino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...